Approfondimento della notizia pubblicata martedì 16 luglio 2019 alle ore 09:13

Argomento: Mobilità annuale
Personale: Tutto il personale docente
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

MOBILITA ANNUALE

Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie docenti

UTILIZZAZIONI DOCENTI

Le domande di utilizzazione vanno presentate all’UAT di titolarità per il tramite della scuola di servizio o se fuori provincia all’UAT della provincia prescelta. Le domande vengono pertanto valutate dalla scuola di servizio (previa richiesta di eventuali informazioni mancanti alla scuola di titolarità) e/o dall’UAT cui sono state inviate. Vengono valutati tutti i titoli in possesso alla data di scadenza della presentazione delle domande Viene valutato l’anno scolastico in corso; l’età dei figli è riferita al 31 dicembre dell’anno in cui si effettuano i movimenti; in caso di parità di punteggio e di precedenze prevale chi ha maggiore anzianità anagrafica. L’ordinanza non prevede la necessità di produrre documentazione per la determinazione del punteggio (in quanto già in possesso della scuola di servizio o di titolarità) ad eccezione delle certificazioni mediche ed eventuali dichiarazioni richieste per il riconoscimento delle precedenze. Si consiglia comunque di allegare tutta la documentazione. I docenti che, a seguito di contrazione di classi o del numero di alunni disabili vengano a trovarsi in soprannumero totale o parziale vengono utilizzati nella scuola di titolarità prioritariamente su posto o frazione di posto eventualmente disponibile per la stessa classe di concorso o posto di insegnamento e, in subordine, su posto o frazione di posto relativo ad altro insegnamento o di sostegno per il quale siano in possesso di abilitazione o titolo di studio coerente. Resta ferma la possibilità di produrre in ogni caso domanda di utilizzazione. In mancanza di disponibilità sono utilizzati nella scuola sul potenziamento dell’offerta formativa entro 5 giorni dall’individuazione della sua posizione di soprannumerarietà.

 

Chi può chiedere l’utilizzazione:                         

·         Docenti in esubero sulla provincia;

·         Docenti trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata nell’ottennio precedente che abbiano richiesto in ogni anno il rientro nella scuola di precedente titolarità (quindi trasferiti per l’anno scolastico 2011/12 e successivi); devono ovviamente indicare come prima preferenze la scuola di ex titolarità ed indicare tutto il Comune comprendente tale scuola o il distretto sub comunale prima di indicare istituzioni al di fuori del predetto comune;

·         Docenti restituiti ai ruoli ai sensi dell’art.7 che abbiano ottenuto una sede non compresa tra quelle richieste ovvero siano stati restituiti ai ruoli dopo i termini delle operazioni di mobilità;

·         Docenti collocati in pensione che abbia chiesto ed ottenuto il mantenimento in servizio in regime di part time;

·         Docenti appartenenti a ruoli, posti o classi di concorso in esubero che richiedono utilizzazione in altri ruoli, posti o classi di concorso se in possesso della relativa abilitazione o sul sostegno anche se privi del titolo di specializzazione (solo in provincia) previo accantonamento dei posti per gli incaricati a t.d. in possesso del titolo e ovviamente nei limiti del riassorbimento dell’esubero:

·         Docenti curriculari che chiedono l’utilizzazione sul sostegno nello stesso grado di istruzione;

·         Docenti di scuola primaria titolari di posto comune, in possesso dei requisiti, che chiedono l’utilizzazione sulla lingua inglese nella propria scuola di titolarità o in mancanza di posti in altra scuola;

·         Docenti anche non in soprannumero in possesso dei requisiti di cui all’art.3 del DM n.8 del 2011 (Diploma quadriennale in didattica della musica, diploma accademico di 2° livello, diploma accademico di 1° livello etc.) che chiedono l’utilizzazione per la diffusione della cultura e della pratica musicale;

·         Docenti che hanno superato corsi di riconversione professionale per il sostegno o corsi intensivi per il conseguimento del titolo di specializzazione che chiedono l’utilizzazione sul sostegno nel medesimo grado di scuola;

·         Gli ITP transitati dagli Enti Locali che in relazione al titolo ed alle abilitazioni possedute ed alla specializzazione sul sostegno chiedono di essere utilizzati u posti eventualmente disponibili;

·         ITP in esubero che possono essere utilizzati in istituzione di altro ordine e tipo nei posti di Ufficio tecnico;

·         Insegnanti di religione cattolica immessi in ruolo ai sensi della Legge 18 luglio 2003 n. 186 ivi compresi coloro che sono incorsi nel provvedimento di revoca dell’idoneità.

 

 

ASSEGNAZIONE PROVVISORIA

Può essere richiesta per uno dei seguenti motivi:

·         Ricongiungimento ai figli o affidati di minore età con provvedimento giudiziario;

·         Ricongiungimento al coniuge o parte dell’unione civile oppure al convivente o parenti ed affini purchè la stabilità risulti da certificazione anagrafica;

·         Gravi esigenze di salute del docente risultante da certificazione sanitaria;

·         Ricongiungimento al genitore.

Non può essere richiesta nell’ambito del Comune di titolarità a meno che non si tratti di Comuni metropolitani con più distretti ed il richiedente usufruisce di una delle precedenze previste dall’art. 8. Può essere chiesta per una sola provincia prioritariamente per il ruolo o posto di titolarità e solo in subordine per altri ruoli o classi di concorso purchè in possesso del titolo per la mobilità professionale ed abbia superato il periodo di prova. Relativamente al sostegno e solo per le assegnazioni provvisorie interprovinciali può essere richiesta anche da parte di docenti privi del titolo di specializzazione ma che stiano per concludere il percorso di specializzazione o abbiano prestato servizio per almeno un anno su posti di sostegno (anche a tempo determinato). L’assegnazione provvisoria, in questo caso, potrà essere disposta a condizione che sia stato accantonato un numero di posti pari ai docenti specializzati inclusi nelle GAE e nelle graduatorie d’istituto. E’ consentita la domanda di assegnazione provvisoria (in modalità cartacea) per i docenti che hanno svolto nel corso dell’anno 2018/19 il percorso annuale FIT e, quindi saranno nominati in ruolo dal 1° settembre 2019, sempre che ne abbiano i requisiti.

 

.

 
 
 IL PERSONALE DOCENTE
 IL PERSONALE A.T.A.
 PERS. DIRETTIVO E INC.
 TUTTO IL PERSONALE
 PENSIONATI
 AMMINISTRATIVI
 DOC. SCUOLA INFANZIA
 DOC. SCUOLA ELEMENTARE
 DOC. MEDIE INFERIORI
 DOC. MEDIE SUPERIORI
 PRECARI MEDIE
 TUTTI I PRECARI
 PRECARI SET. PRIMARIO
 D.S.G.A.
 ASSISTENTI AMM.
 COLLABORATORI SCOL.
 ALTRI PROFILI ATA
 

home page

la struttura

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO