Approfondimento della notizia pubblicata martedì 8 luglio 2008 alle ore 16:35

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

PERSONALE INIDONEO

Un nuovo contratto integrativo sui criteri di utilizzazione.

Un nuovo contratto integrativo è stato firmato il 25 giugno 2008 sui criteri e modalità di utilizzazione del personale della scuola permanentemente o temporaneamente inidoneo per motivi di salute allo svolgimento delle proprie funzioni.

Questo contratto sostituisce il vecchio ed unico contratto integrativo nazionale risalente al 1997 e non più aggiornato ed anche eventuali contratti regionali stipulati successivamente.

 

Sul personale docente ed educativo permanentemente inidoneo collocato fuori ruolo, come noto, sono intervenute a più riprese varie finanziarie in questi anni. L'ultima finanziaria, quella per il 2008 (legge n. 244/2007), all'art. 3 comma 127 ha previsto l'obbligo di iscrizione di questi docenti inidonei in uno speciale ruolo ad esaurimento ai fini di una successiva mobilità, anche intercompartimentale. Norma da ritenersi superata.

 

 

Il presente contratto regola le modalità di utilizzazione:

  • del personale docente collocato fuori ruolo, in attesa dell'attivazione delle procedure previste dalla legge,
  • dei docenti temporaneamente inidonei (e quindi non collocati fuori ruolo) ,
  • del personale Ata non idoneo all'espletamento di tutte la mansioni del proprio profilo. ma non più collocato fuori ruolo,  dal 2003.

 

 

 

Sintesi dell'accordo.

Il personale docente ed educativo che viene riconosciuto permanentemente inidoneo per motivi di salute può chiedere di essere utilizzato in altri compiti oppure dispensato dal servizio per motivi di salute.

 

Il personale docente ed educativo già collocato fuori ruolo alla data di stipula del presente contratto, è confermato nell'utilizzazione in atto.

 

Anche il personale temporaneamente inidoneo, e quindi non collocato fuori ruolo, in alternativa alla malattia potrà chiedere l'utilizzazione temporanea in altri compiti.

 

 

L'utilizzazione potrà avvenire, sempre su domanda dell'interessato, prioritariamente nell'attuale scuola di servizio, ma anche in altre scuole della stessa provincia, in scuole di altre province, presso gli Uffici Scolastici Regionali e Provinciali ed anche presso Amministrazioni diverse da quella della pubblica istruzione.

 

L'utilizzazione del personale Ata potrà avvenire in base alla certificazione medico collegiale nell'ambito dello stesso circolo o scuola, in quanto questo personale non è collocato fuori ruolo.

 

In tutti i casi dovrà essere sottoscritto un nuovo contratto individuale di lavoro (entro un massimo di 30 gg. dalla richiesta) con la puntuale indicazione dei nuovi compiti e/o mansioni cui si è assegnati.

 

Il personale mantiene il trattamento economico previsto per la qualifica di appartenenza del corrispondente personale a tempo indeterminato, può chiedere il part-time, può accedere ai compensi del fondo d'istituto sulla base di criteri definiti dal contratto di scuola.

.

 
 
 IL PERSONALE DOCENTE
 IL PERSONALE A.T.A.
 PERS. DIRETTIVO E INC.
 TUTTO IL PERSONALE
 PENSIONATI
 AMMINISTRATIVI
 DOC. SCUOLA INFANZIA
 DOC. SCUOLA ELEMENTARE
 DOC. MEDIE INFERIORI
 DOC. MEDIE SUPERIORI
 PRECARI MEDIE
 TUTTI I PRECARI
 PRECARI SET. PRIMARIO
 D.S.G.A.
 ASSISTENTI AMM.
 COLLABORATORI SCOL.
 ALTRI PROFILI ATA
 

home page

la struttura

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO