Approfondimento della notizia pubblicata giovedì 10 gennaio 2002 - ore 00:00

Argomento: Le schede dello Snals
Personale: Precari settore primario
Scuola: Settore primario (Scuola materna ed elementare)

LE SCHEDE DELLO SNALS
Scheda n. 7: sostituzione dei docenti assenti fino a 5 giorni nella scuola elementare.
SOSTITUZIONE DEI DOCENTI ASSENTI FINO A 5 GIORNI nella scuola elementare (CCNL/95 art. 41, integrato dagli artt.24-27 CCNL/99; legge 662/96; CM 13.7.2000) Partiamo da un punto certamente condiviso da tutti: occorre rispettare il diritto fondamentale allo studio costituzionalmente garantito. Allora il problema –se nominare o non nominare il supplente nel caso di assenza del docente fino a 5 giorni- non si pone: bisogna comunque nominare un sostituto per garantire la continuità educativa. Alcune soluzioni fantasiose (smembrare le classi, vanificare le compresenze, distogliere gli insegnanti di sostegno dal loro lavoro) non sono legittime perché non assicurano il regolare ed efficace svolgimento del servizio, non sono utili alla funzionalità dell’istituzione scolastica, privano del sacrosanto diritto all’istruzione gli alunni del docente assente ed anche quelli del docente che “accetta” una parte della classe “divisa”, danneggiano l’aspirante supplente perché lo escludono dal diritto al lavoro. E sono in contrasto con norme vigenti: “…i capi di istituto sono tenuti, comunque, alla assunzione di supplenti in tutti i casi in cui sia necessario assicurare il regolare ed efficace svolgimento del servizio scolastico.” (CM 740 dell’11.12. 1996). La sostituzione del docente assente va disposta per soddisfare il pubblico interesse “che resta individuato nel risultato utile sotto l’aspetto della funzionalità delle istituzioni scolastiche…” (Legge 160 del 19.3.1955, art. 4; CM 370 del 6.11.1982). Allora, come si sostituisce un docente assente? · La sostituzione dei docenti assenti fino a un massimo di 5 giorni avviene nelle ore di contemporaneità non impegnate per le attività programmate dal collegio dei docenti. Se il collegio ha impegnato solo una parte delle ore, lasciandone comunque una quantità per le supplenze, la sostituzione avviene nell’ambito del modulo o del plesso di assegnazione e nell’orario di insegnamento programmato per ciascun insegnante (cioè le ore di supplenza devono essere “calendarizzate” e gli insegnanti non possono essere chiamati a supplire nel giorno libero e comunque in ore non comprese nel loro orario di insegnamento). Gli eventuali adattamenti e le modifiche dell’orario possono essere previsti nell’ambito della contrattazione d’istituto. · Per sostituire il personale assente si può anche far ricorso a personale che abbia dato la sua disponibilità oltre l’orario obbligatorio (24 ore), da retribuire a parte, naturalmente, o che abbia delle ore di “permesso breve” da recuperare. · Se, al contrario, il collegio ha impegnato tutte le ore di contemporaneità in attività programmate, se non c’è disponibilità da parte di alcuno a prestare servizio oltre il proprio orario, si deve nominare il supplente anche per un solo giorno, perché lo stato di necessità è determinato dal mancato reperimento di ore disponibili. Sappiamo che ci sono difficoltà organizzative per “chiamare” i supplenti. Perciò riteniamo che la responsabile collaborazione di tutto il personale sia indispensabile nei casi di emergenza, che si verificano quando, per esempio, il docente si assenta nel corso del servizio o all’inizio della mattinata, quando le sue classi sono già a scuola. Ma l’emergenza può durare un giorno, forse due. E’ necessario, obbligatorio che il procedimento per la nomina del supplente sia avviato subito, appena avuta la comunicazione dell’assenza e aver verificato la impossibilità di coprirla con il personale in servizio. Non ci sono altre possibili soluzioni. Altrimenti corriamo il rischio di essere sempre in situazioni eccezionali. L’ultima annotazione: la Finanziaria 2002 nulla ha innovato per le supplenze nella scuola elementare.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO