Approfondimento della notizia pubblicata mercoledì 5 settembre 2001 - ore 00:00

Argomento: Contratti a tempo determinato
Personale: Precari di ogni ordine di scuola
Scuola: Settore secondario (scuola media inf. e sup.)

SUPPLENZE DOCENTI
Le 6 scuole-polo, l’inizio delle operazioni, i posti disponibili e i convocati nel calendario del prossimo 7 settembre, deleghe, rinunce.
Ecco il dettaglio: 1)Polo n° 1: presso la sede del Distretto scolastico 37 Mestre Nord, Viale S.Marco n° 67, Mestre per le scuole materne ed elementari e per i posti di sostegno materne ed elementari; Dirigente Scolastico coordinatore: Dott. Remo Ardu; Polo n° 2, presso la sede dell’ITCIPC Luzzatti Gramsci, Via Perlan Mestre per le classi di Concorso C031, C032, C033, C034, C035, A245, A246, A345, A346, A445,A446, A545, A546, A645, A646, Sostegno per l’istruzione di I e di II grado; Dirigente scolastico coordinatore: Prof.ssa Ada Di Nola; Polo n° 3, presso l’ITIS Pacinotti, Via Caneve 93 Mestre per le classi di concorso A013, A017, A019, A029, A030, A031, A032, A057, A058, A059, A060, A075, A076, TAB C(ad eccezione delle conversazioni di lingua straniera); Dirigente scolastico coordinatore: Prof. Alfredo Saitta; Polo n° 4, presso la SMS Giuliani, Via 4 Novembre 2, Dolo (VE) per le classi di concorso A016, A018, A020, A021, A022, A025, A028, A056, A065, A071, A072, A005, A007, TAB. D Dirigente Scolastico coordinatore: Prof. Luigino Zannier; Polo n° 5, presso il LS G. Bruno, Via Baglioni 26 Mestre, per le classi di concorso A036, A037, A039, A043, A050, A051, A052, A061; Dirigente scolastico coordinatore: Prof.ssa Paola Franzoso; Polo n° 6, presso l’IC Gramsci, Via Passo 3/g Campalto per le classi di concorso A034, A035, A038, A042, A047, A048, A049; Dirigente scolastico coordinatore Prof. Paolo Simionato; Ciascun Polo avrà, altresì, il supporto di un Impiegato dell’Ufficio Scolastico Provinciale e di un ulteriore DSSGGAA. I poli, per le classi di concorso o posti di propria competenza, procederanno, secondo l’ordine di graduatoria, alla individuazione dei destinatari delle supplenze, mentre la stipula del contratto a t.d. sarà effettuata dalla scuola scelta dall’interessato. 2)Le operazioni avranno inizio in contemporanea per l’istruzione secondaria di I e di II grado, presso le sedi di ciascun polo e per le classi di propria competenza, il giorno 12 Settembre, alle ore 9,30. Per le scuole elementari e materne, nella sede del polo competente (n°1), le operazioni avranno inizio il giorno 11 Settembre alle ore 9,30. In caso di disponibilità residua, per effetto di rinunce, le operazioni continueranno il giorno 15 Settembre con inizio alle ore 9,30. A tal fine, sarà reso pubblico, in ciascuna sede di polo, alla fine delle operazioni della prima convocazione, un ulteriore calendario. 3)Nel calendario che sarà pubblicato il 7 Settembre verranno indicati il numero dei posti disponibili ed il numero dei convocati, utilizzando le graduatorie permanenti provinciali previste per la stipula dei contratti a t.d. 4)Si precisa che non è prevista alcuna delega, ai fini della scelta della sede, al Provveditore agli studi. Eventuali deleghe, sempre limitatamente alla scelta della sede, dovranno pervenire entro il 10 Settembre, al DS coordinatore del polo di riferimento. Si può anche delegare persona di propria fiducia. 5)Eventuali rinunce a nomina I.T.D. sia essa conferita dal provveditore entro il 31 agosto o,successivamente, dal dirigente scolastico, indipendentemente dalle modalità operative definite in sede territoriale dalle apposite conferenze di servizio, vanno assimilate alla mancata accettazione, all'assenza all'eventuale convocazione senza delega ad alcuno e alla mancata assunzione di servizio. Al riguardo non è prevista alcuna penalizzazione ai fini del conseguimento di nomine I.T.D. come "supplenze brevi" per il corrente anno scolastico. .Si pongono, invece, inquietanti interrogativi sulle conseguenze per il prossimo anno scolastico delle rinunce - ai fini di nomine I.T.D. di durata annuale - per la stessa o per altre tipologie di posto e/o classe di concorso. Parrebbe infatti configurarsi una esclusione per l'anno successivo. Consgliamo, quindi, molta prudenza. Per esempio, chi non volesse comunque correre rischi può avvalersi, se ne ricorrono le condizioni, del disposto del comma 5 dell’ art. 8 del DM 201/2000 che recita: "le sanzioni … non si applicano in caso di … giustificato motivo, che risulti da documentata richiesta dell'interessato". Lo Snals si sta già operando affinché, anche alla luce delle accelerazioni e in alcuni casi del caos in cui si sono svolte le operazioni quest'anno, sia esplicitata una interpretazione scritta che escluda penalizzazioni per il prossimo anno scolastico.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO