Approfondimento della notizia pubblicata martedì 19 giugno 2001 - ore 00:00

Argomento: Attività sindacale
Personale: Tutto il personale NON docente
Scuola: Settore secondario (scuola media inf. e sup.)

LINEE CONTRATTUALI
Riportiamo il documento finale redatto al termine della riunione dei coordinatori provinciali del settore A.T.A. dello Snals svoltasi a Roma il 14 giugno 2001.
DOCUMENTO FINALE RIUNIONE COORDINATORI PROVINCIALI A.T.A. I Coordinatori Provinciali del Personale A.T.A. dello S.N.A.L.S. riuniti a Roma il giorno 14.06.2001 per discutere sulla predisposizione di un documento da consegnare alla Segreteria Generale per l’avvio della stesura della prossima piattaforma contrattuale da portare a conoscenza della base approvano la relazione introduttiva del Coordinatore Nazionale Pino Conte, prendono atto, prioritariamente, dell’Ordine del Giorno redatto in occasione del Consiglio Nazionale dello SNALS a Cagliari nello scorso mese di aprile. Condividono le enunciazioni esposte per quanto riguarda: · la parte economica; · l’aggiornamento e l’arricchimento dei profili professionali al nuovo modello organizzativo della Scuola dell’Autonomia; · la richiesta della stabilità degli organici con conseguente rifiuto della politica dei tagli dopo una riconsiderazione delle tabelle organiche; · la stabilizzazione definitiva, attraverso una norma transitoria, del L.S.U. impegnati nella scuola evitando, per il futuro, il riformarsi di analoghe situazioni; · l’avvio delle procedure utili all’ottenimento della progressione professionale verticale (concorsi riservati); · la rideterminazione del meccanismo di assegnazione delle funzioni aggiuntive con la riscrittura delle tabelle di valutazione dei titoli per permettere a tutti i richiedenti di accedere, nel tempo, alla funzione aggiuntiva; · la tempestiva assegnazione alle singole istituzioni scolastiche delle funzioni aggiuntive spettanti con l’avvio dei corsi di formazione previsti dal contratto da estendere a tutti i lavoratori che hanno fatto richiesta di funzione aggiuntiva: · la richiesta di revisione per quanto riguarda supplenze e reclutamento. I Coordinatori provinciali evidenziano come dal dibattito sia emersa la necessità: ü che le figure intermedie vengano attivate per tutte le aree e per tutte le Istituzioni Scolastiche riservando l’accesso al concorso esclusivamente al personale in servizio; ü che si proceda alla riqualificazione professionale del personale Collaboratore Scolastico per evitare che nella Scuola entrino persone non all’altezza di delicati compiti che i nostri Collaboratori Scolastici svolgono quali la prevenzione alle tossicodipendenze o l’assistenza agli alunni portatori di handicap; ü che la ridefinizione delle piante organiche tenga conto, soprattutto per il profilo di Collaboratore Scolastico della complessità dell’unità scolastica e della presenza di plessi, sezioni staccate o sedi coordinate; ü che venga riconosciuto agli Assistenti Tecnici, provvisti del titolo di studio, il passaggio nei ruoli degli insegnanti tecnici pratici, a seguito della frequenza di un corso concorso, prevedendo la loro utilizzazione nell’organico funzionale di tutte le Istituzioni Scolastiche per la realizzazione del P.O.F.; ü che in tutte le Istituzioni Scolastiche provviste di laboratorio, regolarmente funzionante, venga prevista la figura dell’assistente Tecnico; ü che il profilo di guardarobiere venga inserito nell’area B della tabella C del CCNL; ü che tutto il personale, indipendentemente dalla tipologia di Scuola, che abbia un orario di servizio diverso dalle sei ore consecutive antimeridiane, per sei giorni la settimana (il cosiddetto orario di lavoro normale) abbia il diritto ad usufruire della riduzione oraria a 35 ore di lavoro settimanale; ü che non vengano “scaricati” sulle segreterie scolastiche gli arretrati relativi al decentramento delle funzioni amministrative quali, ad esempio, l’inserimento nel sistema informatico delle dichiarazioni dei servizi e fascicoli personali fino al 31.08.2000 e vengano attivati seri corsi di formazione, tramite agenzie formative qualificate, per la gestione del “nuovo”; ü che i nuclei di supporto al citato decentramento amministrativo siano effettivamente funzionanti garantendo all’interno degli stessi la presenza di Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi; ü che venga riconosciuto anche al personale della Scuola la possibilità di fruire di buoni pasti in caso di rientri pomeridiani; ü che per i colleghi provenienti dall’Ente locale sia garantita la possibilità di optare per il trattamento economico migliore tra la ricostruzione di carriera e la temporizzazione del maturato economico; ü che venga effettuato un monitoraggio delle controversie in essere relative al passaggio dal comparto enti Locali al comparto Scuola e vengano definite le controversie stesse utilizzando la procedura dell’arbitrato previsto dalla normativa vigente; ü che, in attesa del riordino degli organi collegiali, venga istituzionalizzata l’assemblea del personale A.T.A. da convocare minimo tre volte l’anno di cui la prima inderogabilmente entro il primo mese dell’anno scolastico; ü che il personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato posa essere collocato in aspettativa nel caso sia destinatario di proposta di contratto di lavoro a tempo determinato per un profilo superiore; ü che venga riscritto l’art. 8, CCNL biennio economico 2000/20001, con il totale riconoscimento dell’anzianità maturata nel profilo di Responsabile Amministrativo; ü che vengano attivati i corsi di formazioni finalizzati al conseguimento dei profilo di Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi per il personale incluso nelle graduatorie dei concorsi (ordinari e riservati) per Responsabile Amministrativo . Infine l’assemblea dei Coordinatori Provinciali ribadisce con fermezza che il personale A.T.A. è una componente essenziale della Scuola e invita la Segreteria Generale dello SNALS ad operare in tal senso, opponendosi con tutte le forze a tentativi di divisione messi in atto, garantendo, all’interno del Comparto Scuola, la presenza dell’area specifica del personale A.T.A. (Approvato all’unanimità)

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO