Approfondimento della notizia pubblicata martedì 20 febbraio 2001 - ore 00:00

Argomento: Contratto a tempo indeterminato
Personale: 7
Scuola: Settore secondario (scuola media inf. e sup.)

COL DANNO E CON LE BEFFE
Il recente accordo sul biennio economico 2000-2001 ci ha danneggiato e deriso. Ecco perché.
L’Intesa sottoscritta fra Governo e sindacati confederali il 15 dicembre 2000 ha rappresentato un danno per l’intera Scuola perché ha completamente affossato gli altri qualificanti obiettivi che erano alla base degli scioperi dell’autunno scorso (realizzare un piano pluriennale di investimenti, rivedere il piano attuativo della riforma dei cicli, coprire i posti disponibili con immissioni in ruolo). L’Accordo del 15 febbraio 2001 sbeffeggia la Scuola perché ci ha privato persino di soldi già nostri, mentre il ministro De Mauro continua a dire che i nostri stipendi sono “da fame”. Le 300.000 lire lorde medie mensili pro capite diventano 250.000 medie per i docenti, 70/80.000 per gli Ata, il cui aumento, alla fine, è costituito dalla sola inflazione. E così si va, per fare qualche esempio, dalle 200.000 lorde di un docente delle elementari delle prime tre fasce stipendiali alle 340.000 di un docente delle superiori dell’ultima fascia; dalle 65.000 di un Ata delle prime tre fasce alle 95.000 di un Ata dell’ultima fascia.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO