Approfondimento della notizia pubblicata venerdì 22 dicembre 2000 - ore 00:00

Argomento: Contratto a tempo indeterminato
Personale: 7
Scuola: Settore secondario (scuola media inf. e sup.)

BRICIOLE E BRACIOLE
Alla Scuola 16.000 lire nette mensili (come nuove risorse), agli onorevoli, invece, 1.372.000 lire nette mensili.
COMUNICATO STAMPA CONFSAL(Confederazione dei sindacati autonomi cui aderisce lo Snals) “Non ci sono soldi per i contratti dei pubblici dipendenti, ma per i parlamentari sì!”La Confsal stigmatizza il comportamento del Governo, il quale, come noto, ha preferito rompere le trattative con lo Snals-Confsal, che chiedeva l’adeguamento degli stipendi degli insegnanti, nel quadro di un più ampio ammodernamento dell’intero sistema scolastico italiano con riferimento all’Europa. Il Governo ha chiuso la trattativa con motivazioni legate al bilancio, dimenticando le promesse fatte dal Ministro De Mauro sugli stipendi “da morti di fame” degli insegnanti. L’accordo siglato con i Sindacati Confederali è di chiaro stampo elettorale. A pochi giorni dalla rottura delle trattative, sono stati invece trovati fondi per elargire ai parlamentari un aumento netto di 1.372.000 mensili, anche se sotto forma di “rimborsi IVA per le spese sostenute nei collegi elettorali” a partire da gennaio 2000, per uno stanziamento pari a circa 10 miliardi e 372 milioni di lire. Un regalo di Natale che le casse dello Stato destineranno ad una categoria che non è propriamente quella di persone indigenti. E’ evidente che quando c’è la volontà politica, i soldi si trovano.Ma non basta.Anche in aprile gli onorevoli furono molto generosi con se stessi. Decisero – anche allora all’unanimità – di concedersi 14 mesi di arretrati, pari a 13.980.000 lire nette. La Confsal denuncia all’opinione pubblica ed ai lavoratori queste azioni più o meno celate da parte del Governo e dalle forze politiche su provvedimenti o finanziamenti quasi occulti, insensati o comunque immotivati.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO