Approfondimento della notizia pubblicata mercoledì 22 novembre 2000 - ore 00:00

Argomento:
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Settore secondario (scuola media inf. e sup.)

IMMISSIONI IN RUOLO
Lo Snals protesta con il governo: è necessario coprire tutti i posti di lavoro disponibili e pagare gli stipendi ai supplenti. …
Vi trasmettiamo il testo del comunicato stampa diramato in data 21 novembre. Lo Snals-Confsal gela gli entusiasmi suscitati dalla notizia dell’assunzione di 40.000 insegnanti fin da quest’anno scolastico. Più di 8.000 di questi posti, infatti, sono destinati alla sostituzione del personale ATA collocato in quiescenza, mentre il fabbisogno di personale insegnante supera di molto le stime del Governo che appare sempre più prigioniero delle alchimie ragionieristiche del ministro del Tesoro. Le legittime attese dei quasi 200.000 insegnanti inseriti nelle graduatorie degli idonei rischiano, pertanto, di essere vanificate e rinviate nel tempo. “Il Governo - ha affermato il Segretario Generale dello Snals-Confsal, Nino Gallotta - ha un solo obbligo politico: coprire, con nomina a tempo indeterminato, tutti i posti attualmente vacanti, se intende attribuire alla scuola quella priorità programmatica espressa a parole e non confortata da atteggiamenti e da scelte consequenziali.” “Un altro “fronte caldo”, oltre al duro confronto sul rinnovo del contratto, - ha aggiunto Gallotta - è rappresentato dall’incredibile situazione dei supplenti che da mesi attendono di essere pagati: roba da terzomondo che lo Snals-Confsal denuncia all’opinione pubblica come l’ennesima testimonianza del disinteresse dell'Amministrazione scolastica per le più elementari regole di uno Stato di diritto”. “Questa inaudita situazione di palese violazione di diritti acquisiti - ha concluso Gallotta - non dovrà durare a lungo e non resterà impunita perché lo Snals-Confsal trascinerà in tribunale - civile e penale - i responsabili di questo autentico scempio anticostituzionale, e darà assistenza legale ai suoi iscritti.”

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO