Approfondimento della notizia pubblicata mercoledì 6 febbraio 2019 - ore 14:51

Argomento: Trasferimenti
Personale: Tutto il personale NON docente
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

TRASFERIMENTI

Personale ATA


PREMESSA.

Aspettiamo l’OM che fissi le date di presentazione delle domande.

 

 

SINTESI

Nessuna modifica sostanziale al Contratto dei trasferimenti per il personale ATA.

Se intende chiedere il trasferimento sia nella provincia di titolarità che in una provincia diversa   potrà presentare  due distinte domande.

Se sarà accolto la sua richiesta di trasferimento interprovinciale, non si terrà conto di

quella provinciale.

 

Nessuna modifica nella tabella di valutazione.

 

Le preferenze, non superiori a 15, possono essere espresse come da Bollettino ufficiale:

  • Scuola
  • distretto
  • comune
  • provincia
  • sede CTP.

 

A proposito di preferenze vi sottolineiamo l’art. 48 del CCNI 30.12.2018

 

ART 48 - SEZIONI ASSOCIATE (EX SEZIONI STACCATE O COORDINATE)

 

Nelle domande di trasferimento non possono essere richieste le sezioni associate, a meno che

trattasi di sezioni associate di scuole o istituti con sede principale in provincia diversa, che ai fini

dei trasferimenti vengono considerate scuole autonome.

Pertanto, il personale in servizio in una di queste sezioni o scuole deve indicare, compilando le apposite caselle del modulo domanda, la sezione staccata o scuola coordinata in cui presta servizio.

 

Per gli anni scolastici 2019-2020/2020-2021/2021-2022 , ferme restando le prerogative dei Dirigenti scolastici e dei competenti organi collegiali, i posti di un'autonomia scolastica situati in sedi ubicate in comuni diversi rispetto a quello sede di organico sono assegnati, nel limite delle disponibilità destinate ai movimenti, secondo le modalità e i criteri definiti dalla contrattazione di istituto. La contrattazione dovrà concludersi in tempi utili per il regolare avvio dell'anno scolastico. Sono comunque salvaguardate le precedenze.

 

Qualora il personale che presta servizio in una sezione staccata o scuola coordinata posta in

provincia diversa da quella di titolarità, chieda per trasferimento una istituzione scolastica ubicata

nella provincia di titolarità, ivi compresa la scuola da cui dipende la sezione staccata o scuola

coordinata in cui presta servizio, la richiesta va considerata a carattere interprovinciale, anche se

non c'è mutamento di titolarità da una provincia all'altra.

 

Qualora invece lo stesso chieda per trasferimento una istituzione scolastica della provincia in cui

è ubicata la sezione staccata o la scuola coordinata in cui presta servizio, il trasferimento ha

carattere provinciale, anche se in tal caso il trasferimento medesimo comporta un cambio di

titolarità da una provincia all'altra.

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO