Approfondimento della notizia pubblicata venerdì 11 novembre 2016 - ore 08:42

Argomento: Trasferimenti
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

MOBILITA DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

Avvio della contrattazione per il 2017 2018.


Si è tenuto al MIUR un primo incontro con il seguente o.d.g.: “Avvio contrattazione per la mobilità del personale della scuola a.s. 2017/2018”.

La delegazione di Parte pubblica ha chiesto alle OO.SS. di conoscere le richieste in relazione al rinnovo del CCNI per la mobilità del personale docente educativo ed ATA per il prossimo anno scolastico.

 

La delegazione SNALS-Confsal ha, tra l’altro:

-      sottolineato, ancora una volta, le lesioni subite dal personale docente con la mobilità relativa all’a.s. 2016/17, a causa della notevole mole di errori verificatesi in tale mobilità, con particolare riguardo alle fasi B, C e D della stessa; errori dovuti al malfunzionamento dell’algoritmo e alla non rispondenza dello stesso ai contenuti del CCNI;

 

-      chiesto di superare i blocchi triennali alla mobilità interprovinciale, o con predisposizione di emendamenti alla legge finanziaria o con lo strumento contrattuale, utilizzando, in tal senso, il CCNI in fase di rinnovo, per prevedere una mobilità straordinaria e risolvere tutte le insoddisfazioni e i problemi;

 

-      sottolineato il malcontento determinatosi nelle istituzioni scolastiche, a seguito delle modalità di assegnazione del personale docente sui posti di potenziamento, in quanto l’Amministrazione non ha mai emanato norme chiare relative all’utilizzo sul potenziamento, costringendo spesso i docenti ad un mero ruolo di “tappabuchi”, che non ha niente a che vedere con le finalità primarie espresse nella L. 107 per l’utilizzo del potenziamento;

 

-      dichiarato che predisporrà una serie di proposte finalizzate alla risoluzione di tutte le problematiche evidenziate dalle strutture provinciali e regionali del sindacato e dalle numerosissime email pervenute dai diretti interessati;

 

-      ricordato che sono stati presentati o sono in corso di notifica, da parte di SNALS-CONFSAL, FLC-CGIL, CISL SCUOLA e UIL SCUOLA, tre ricorsi contro le procedure di mobilità ed in particolare:

- un ricorso al TAR del Lazio per impugnare il diniego del MIUR dell’accesso agli atti   relativi al cosiddetto algoritmo;

- un ricorso al Giudice del lavoro per l’accertamento della violazione, da parte del MIUR del CCNI sulla mobilità;

- un ricorso al TAR Lazio per l’annullamento degli esiti della mobilità attuate da MIUR.

 

La trattativa proseguirà domani e nelle prossime settimane.

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO