Approfondimento della notizia pubblicata giovedì 5 maggio 2016 - ore 14:14

Argomento: Organici del personale
Personale: Tutto il personale docente
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ORGANICO TRIENNALE

Determinazione dell'organico triennale dell'autonomia.



L'organico dell'autonomia triennale del personale docente per gli anni scolastici 2016/17, 2017/18 e 2018/19 è costituito da posti comuni, di sostegno e per il potenziamento dell' offerta formativa.

 

 

Dalla  Nota MIUR 29.04.2016, prot. n. 11729

Nota MIUR 29.04.2016, prot. n. 11729

Dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2016/2017 - 

Dal paragrafo Determinazione dell'organico triennale dell'autonomia.

 

La quantificazione e la ripartizione, tra le Regioni, delle dotazioni di diritto dei diversi ordini e gradi di istruzione è stata effettuata tenendo conto:

  • del numero degli alunni risultanti dall'organico di fatto dell'anno scolastico 2015/2016,
  • dell'entità della popolazione scolastica riferita al periodo 2016/2019 rilevata dall'anagrafe degli alunni, dell'andamento delle serie storiche della scolarità degli ultimi anni,
  • della previsione dell'entità e della composizione della popolazione scolastica e con riguardo alle esigenze degli alunni disabili e degli alunni di cittadinanza non italiana;
  • del grado di densità demografica delle varie province di ciascuna regione e della distribuzione della popolazione tra i comuni di ogni circoscrizione provinciale;
  • delle  caratteristiche geo-morfologiche dei territori interessati e alle condizioni socioeconomiche e di disagio delle diverse realtà;
  • dell'articolazione dell'offerta formativa;
  • delle caratteristiche dell'edilizia scolastica.

 

I Direttori degli Uffici scolastici regionali, previa informativa alle Organizzazioni sindacali,

  • possono operare compensazioni tra le dotazioni organiche dei vari gradi e articolazioni di istruzione, compresa la scuola dell'infanzia e con l'esclusione dell'organico del potenziamento,
  • disporre, per far fronte a situazioni ed esigenze di particolare criticità, anche ai fini della prosecuzione di progetti di rilevanza pedagogico-didattica, formativa e sociale, l'accantonamento di una quota di posti delle dotazioni regionali dell'organico per il potenziamento dell'offerta formativa di cui alla tabella F dello schema di decreto, destinandola a progetti di rete a condizione, però, che venga rispettato il complessivo organico dell'autonomia triennale e che i docenti interessati restino titolari nelle rispettive autonomie scolastiche.

 

L'organico di potenziamento dell'offerta formativa è determinato in base alla tabella allegata alla legge 107/15 e alla previsione del fabbisogno delle istituzioni scolastiche sulla scorta di quanto già individuato nel corso dell'anno scolastico 2015/16 .

 

I Direttori degli Uffici scolastici regionali, una volta acquisite le proposte formulate dai dirigenti scolastici, procedono alle eventuali verifiche e controlli dettati dall'esigenza tendenziale di riduzione o eliminazione dell'esubero di personale docente e dalla garanzia nel triennio nella misura massima possibile degli effetti del bando di concorso di cui al D.D.G. del 23 febbraio u.s. e rendono definitivi i dati, dandone formale comunicazione alle istituzioni scolastiche interessate e al Sistema informativo.

 

Un’interessante novità anche questa dell’organico triennale dell’autonomia. L’auspicio è una gestione che dia le garanzie previste in termini di quantificazione e di riduzione dell’esubero.

Sempre fondamentale il ruolo del collegio docenti, della RSU e di ogni singolo docente.

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO