Approfondimento della notizia pubblicata sabato 22 gennaio 2011 - ore 19:02

Argomento: Organici del personale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ORGANICI DEL PERSONALE DOCENTE

Il Veneto – per l’a. s. 2011/2012 -  potrebbe avere circa 2750 alunni in più rispetto a quelli frequentanti nel corrente a.s. 2010-2011

 

Il MIUR ha fornito una prima informazione sui  dati previsionali delle iscrizioni degli alunni per il 2011-2012, basati su dati statistici, serie storiche  e flussi migratori ed ha comunicato che la programmazione dei posti sarà fatta con riferimento all’art. 64 della legge 133/2008 (terzo anno di tagli!).

 

In sintesi,

1 - il dato nazionale prevede di passare da 6.806.642 allievi relativi all’organico di fatto a 6.812.076 allievi con un incremento di 5.434 allievi. Tale dato è così ripartito:

 

ü    per la scuola primaria  si passa da 2.582.778 allievi dell’organico di fatto a 2.580.083 allievi con una riduzione di 2.695 allievi;

ü    per la scuola secondaria di primo grado si passa da 1.684.074 allievi dell’organico di fatto a 1.696.450 allievi con un incremento di 12.376 allievi;

ü    per la scuola secondaria di secondo grado si passa da 2.539.790 allievi dell’organico di fatto a 2.535.543 allievi con un decremento di 4.247 allievi.

 

 

2 - Il dato riferito al Veneto prevede circa 2750 alunni in più, così ripartiti:

 

Scuola Primaria : circa 1000 alunni (998) in più rispetto ai frequentanti di quest’anno

Scuola Sec. di 1^ grado: circa 1000 alunni  (970) in più rispetto ai frequentanti di quest’anno

Scuola Sec di 2^ grado: 1751 alunni in più rispetto ai frequentanti di quest’anno.

 

Visto che la previsione ministeriale è sempre al ribasso e considerata  l’imprevedibilità dei flussi migratori, è ragionevole ritenere che detta cifra sarà senz’altro superiore.

 

 

 

 

Ciò che, comunque,  è interessante sottolineare –nell’informativa ministeriale-  è che:

·          in organico di fatto 2010-2011 sono stati autorizzati per i docenti circa 4400 posti di sostegno in deroga per effetto della sentenza della Corte Costituzionale;

·          autorizzati quasi 1500 posti non legati al sostegno;

·          per il personale ATA sono stati autorizzati oltre 1500 posti per far fronte a inderogabili necessità di funzionamento attestate una a una su richiesta del dirigente scolastico e validate dal Direttore Regionale.

 

Significa che:

·         i posti di sostegno necessari vanno chiesti e non possono essere negati;

·         delle difficoltà che insorgono per effetto di mancate coperture di organici docenti se ne deve far carico l’Amministrazione (il MIUR e i suoi organi periferici). E’ perfettamente inutile e autolesionistico cercare una qualunque soluzione a tutte le disfunzioni dovute alla carenza di organico;

·         occorre evidenziare e comunicare con puntualità e con forza  le inderogabili necessità di funzionamento, che nascono per effetto della carenza di organico ATA.

 

Vedete che poi i posti sono concessi?

Noi (il Veneto, la provincia di Venezia) o non ne chiediamo e ne chiediamo pochi!

E’ ora di aprire gli occhi e di mettersi nelle condizione di far funzionare il sistema scuola.

 

 Naturalmente ritorneremo sull’argomento

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO