Approfondimento della notizia pubblicata mercoledì 30 giugno 2010 - ore 12:19

Argomento: Organici del personale
Personale: Tutto il personale NON docente
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ORGANICI ATA

Un taglio di 128 posti nella provincia di Venezia.

Visualizza e stampa il testo in formato pdf

 

Totale organico per l’a.s. 2010-2011 n. 2757, così distribuito:

              

DSGA              122          (= )                

AA                   649          (-18  rispetto all’anno scorso)            

AT                   205          (-15                             “”           )                   

CS                   1767         (-95                              “”          )

CUO                    7          (= )              

INF                      1           (= )              

GUARD              7           (= )              

 

 

Nell’informativa fornitaci ieri dall’USP di Venezia, oltre a non condividere i tagli, abbiamo sollevato alcune questioni:

 

1) terziarizzazione dei servizi. L’USP non ha provveduto a definire un piano provinciale per salvaguardare la redistribuzione di personale esterno in ciascuna scuola, in numero non inferiore ai posti accantonati (Nella nostra provincia sono 116 i posti accantonati per la presenza delle imprese di pulizia, che operano in una settantina di scuole). Risultano percentuali di decurtazione anche superiori al 25%. Abbiamo chiesto un elenco dettagliato, scuola per scuola, per verificare come incidono le decurtazioni.

 

2) Assistenti tecnici. Non c’è certezza che i posti di assistente tecnico attivati in ciascuna Scuola siano relativi alle materie curriculari , per le quali siano previste esercitazioni di laboratorio.  Se questa situazione fosse accertata avremmo delle evidenti disparità di trattamento. Oltre il danno dei tagli qualche Scuola potrebbe subire anche questo, dovuto a precise responsabilità dell’USP. Non è possibile che un monitoraggio di verifica delle ore di esercitazioni spettanti ad ogni Scuola per le materie curriculari non possa essere fatto!

 

3) Adeguamento organico di diritto alle situazioni di fatto.

Abbiamo sottolineato che “resta ferma la possibilità, residuale e da contemplare esclusivamente per i casi non diversamente esitabili, di istituire i posti strettamente necessatri per garantire l’osservanza dei criteri di scirezza e di incolumitò nell’ambito di pertinenza delle istituzioni scolastiche”(CM prot. n. 5706 dgper del 9 giungo 2010).

Le Scuole valutino le loro condizioni, dunque. Richiedano quello che serve per la sicurezza e l’incolumità.

 

Abbiamo anche chiesto che:

·        i posti ATA disponibili in USP siano a conoscenza e a disposizione di tutto il personale. Ognuno, se interessato, deve poter concorrere alla copertura di quei posti sulla base di criteri certi ed oggettivi. Basta con le chiamate diretta. E’ ora di fare trasparenza.

·         che siano verificati i requisiti di tutti coloro che hanno chiesto di partecipare alla mobilità ATA.

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO