Approfondimento della notizia pubblicata venerdì 9 aprile 2010 - ore 10:40

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale docente
Scuola: Scuola Elementare

PIANO DI FORMAZIONE LINGUA INGLESE

Scuola Primaria : i corsi saranno avviati da fine aprile e i docenti “formati” saranno già utilizzati a partire dal prossimo 1° settembre.

 

 

Il MIUR ha illustrato un progetto di formazione linguistica affidato all’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS) ex INDIRE, progetto denominato: “Formazione linguistica – Prosecuzione del Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative e metodologico-didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria a.s. 2010-2011”.

 

La finalità del progetto è quella di poter utilizzare, dopo il primo anno di formazione, i docenti di scuola primaria attualmente non specializzati (obbligati a partecipare ai corsi triennali di formazione linguistica ai sensi dell’art. 10, comma 5, del Regolamento emanato con D.P.R. n. 81 del 20 marzo 2009), nelle more del conseguimento del titolo triennale, nell’ambito delle prime due classi della scuola primaria.

L’ANSAS è stata incaricata di organizzare un modello di formazione linguistica per complessivi 5.000 docenti di scuola primaria non specializzati, ed in particolare, di avviare da subito a formazione 2.040 docenti così suddivisi:

 

Abruzzo: 40, Basilicata: 20, Calabria: 100, Campania: 60, Emilia Romagna: 180, Friuli V.G.: 60, Lazio: 240, Liguria: 40, Lombardia: 280, Marche: 20, Molise: 20, Piemonte: 180, Puglia: 100, Sardegna 80, Sicilia: 180, Toscana: 100, Umbria: 20, Veneto: 320

(Totale Nazionale: 2040)

Gli stessi saranno già utilizzati a partire dal prossimo 1° settembre.

I corsi saranno avviati da fine aprile e saranno del tipo blended (parte on line e parte in presenza) con una durata complessiva di 30/32 ore in presenza da svolgersi, da fine aprile a giugno con la previsione di 8/10 ore finali a settembre e 20 ore on line entro settembre. Inoltre, sarà prevista un’assistenza continua anche negli anni successivi, per perfezionare la competenza linguistica dei corsisti.

 

 

I corsi a regime saranno avviati da settembre 2010 e saranno, anch’essi, di tipo blended (parte on line e parte in presenza) con una durata complessiva che varierà per livello di competenza:

-     corso A0 > A1 totale ore 100 (70 on line e 30 in presenza);

-     corso A1 > A2 totale ore 100 (70 on line e 30 in presenza);

-     corso A2 > B1 totale ore 140 (110 on line e 30 in presenza).

In tali corsi saranno inseriti anche i 2.040 docenti che avranno partecipato alla formazione che si avvierà dal prossimo mese di aprile, ovviamente tenendo conto delle competenze acquisite.

Il piano triennale di formazione prevede che siano formati complessivamente 5.000 docenti di scuola primaria.

 

L’Amministrazione sta studiando la possibilità di una partecipazione dei 2.040 docenti (che saranno interessati dalla formazione che sta per avviarsi) alle borse di studio COMENIUS, per andare due o tre settimane all’estero, con corsia preferenziale rispetto agli altri aspiranti.

Inoltre i docenti da individuare subito saranno scelti con criteri definiti a livello regionale, sulla base di criteri definiti in una contrattazione regionale.

Presumibilmente sarà avviata un’unica procedura di selezione per i complessivi 5.000 da formare, indicando alle regioni le priorità tra le quali sarà suggerita quella di personale anagraficamente più giovane, neo immesso in ruolo o con conoscenze linguistiche, sia pure non certificate, evitando in tal modo anche gli abbandoni verificatisi in taluni corsi precedenti.

 

 

 

Lo SNALS-CONFSAL ritiene che i docenti interessati alla formazione linguistica siano messi nella condizione di frequentare al meglio i corsi previsti, sia con la previsione di un esonero dal servizio per la frequenza degli stessi sia con la fruizione di appositi permessi eccezionali, in caso sia realizzabile, come auspichiamo, la partecipazione alle borse di studio COMENIUS.

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO