Approfondimento della notizia pubblicata giovedì 25 marzo 2010 - ore 13:34

Argomento: Organici del personale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Scuola media superiore

ORGANICI DOCENTI

La posizione dello  Snals.

 

Nei giorni scorsi vi abbiamo illustrato gli esiti dell’incontro MIUR-OOSS sugli organici.

Oggi vi diamo conto della nostra posizione e del nostro impegno.

 

 

 Lo Snals Confsal ha riaffermato la sua posizione  contraria :

·                     alla eccessiva riduzione degli orari settimanali nei nuovi ordinamenti (contrazione che, purtroppo,  in questa fase non può subire modifiche nelle quantità orarie e nella loro ripartizione tra le diverse discipline in quanto inserita nei regolamenti ormai definitivi),

·                     alla politica dei tagli nelle classi intermedie in cui continuano a vigere gli attuali ordinamenti.

 

 

Ha anche richiesto che sia  previsto un ulteriore arricchimento dell’offerta formativa in sede di organico di fatto, anche per trovare concrete opportunità di utilizzazione per il personale che eventualmente fosse  trasferito d’ufficio o che dovesse eventualmente risultare in esubero a livello provinciale.

 

 

Comunque è bene evidenziare che, nella definizione dei quadri orari delle nuove classi 1^ e la relativa attribuzione alle singole classi di concorso – di cui è possibile prendere visione anche nelle nostre sedi-  è utile che il MIUR abbia  ricondotto gli insegnamento alle vecchie classi di concorso è già un  risultato, ancorché parziale, che risponde peraltro a precise richieste dello Snals Confsal.

 

 

Inoltre  richiamiamo l’attenzione in particolare sui seguenti aspetti:

 

  1. ricorso all’atipicità tra classi di concorso:  consente di tutelare i titolari della singola istituzione scolastica sottraendoli a discrezionalità sempre inopportune quando si tratta di tutelare i diritti individuali;

 

  1. classi A075 e AO76 : primo concreto segnale di salvaguardia, in prospettiva di una definitiva soluzione, per i docenti di queste discipline (vedi richiamo pag 2 istituti tecnici e pag 7 istituti professionali);

 

  1. classi 31A, 32A e 77A : impegno a tutela della presenza di questi docenti nei licei musicali (vedi nota del piano di studi del liceo musicale e coreutico);

 

  1. insegnanti di conversazione: preciso riferimento alla necessità di prevedere  specifiche forme di un loro coinvolgimento nel potenziamento dell’offerta formativa (vedi prima pagina allegato “B” istituti tecnici).

 

Ed infine:

 

·                     E’ prevista una specifica informativa per i criteri da adottare  per la riduzione delle ore di insegnamento nelle classi intermedie a 32 ore settimanali negli istituti tecnici e a 34 ore nella seconda e terza classe degli istituti professionali.

·                     Sono state inviate al CNPI le “indicazioni nazionali” previste  dal regolamento di riordino; a breve saranno oggetto di apposita informativa alle OO.SS. 

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO