Approfondimento della notizia pubblicata lunedì 5 ottobre 2009 - ore 16:29

Argomento: Contratti a tempo determinato
Personale: Precari di ogni ordine di scuola
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

PRECARIATO

Precedenza assoluta nell’assegnazione delle supplenze per l’a.s.2009-2010:

i distretti in provincia di Venezia sono 9. Occorre sceglierne almeno 3.

    snalsvenezia.it

 

Precedenza assoluta nell’assegnazione delle supplenze per l’a.s.2009-2010

 

In aggiunta a quanto scritto, in termini generali, nel decreto ministeriale 82/09, nella nota del MIUR del 30 settembre 2009 e nei moduli di domanda allegati, sottolineiamo ulteriori elementi:

 

  1. le precedenze

a - operano solo per le supplenze derivanti da assenze del personale in servizio e non per i posti disponibili o vacanti;

b - operano solo per supplenze che iniziano dopo la pubblicazione degli elenchi degli aventi diritto alla precedenza assoluta. Le supplenze che maturano prima di tale data  devono essere conferite con le procedure del regolamento, senza alcuna limitazione.

 

  1. La scelta delle sedi deve avvenire per distretti in un numero minimo rapportato a quello complessivo in cui è suddivisa la provincia richiesta. –La provincia di Venezia è suddivisa in 9 distretti, quindi è obbligatorio sceglierne almeno tre, con possibilità da parte dell’interessato di indicarne altri, anche tutti e compresa l’intera provincia. Si tenga presente, tuttavia, che non sarà possibile rinunciare a supplenze in tutti i distretti indicati.

 

  1. Solo per la scuola dell’infanzia e per la  primaria

a – è possibile, ma non obbligatorio, in relazione alle supplenze brevi fino a 10 giorni, indicare un distretto a scelta. Si tratta di una opportunità e non di un obbligo. Se nella domanda si compila anche questa opzione vi è poi l’obbligo di accettare anche tale tipologia di supplenza;

b - chi è già impegnato in supplenze di durata fino a 10 giorni mantiene il diritto ad essere interpellato per supplenze di durata superiore;

 

  1. chi dovesse rinunciare “immotivatamente o senza giustificato motivo” perde il diritto alla precedenza assoluta e all’attribuzione del punteggio, salvo quello maturato in base al servizio effettivamente prestato;
  2. è possibile rinunciare senza sanzioni a una supplenza, anche in corso, per accettare un incarico annuale o fino al termine delle attività didattiche resosi disponibile o in quanto destinatario di nomina per progetti in convenzione MIUR – Regioni;
  3. non è consentito lasciare un progetto per una supplenza temporanea;

 

  1. coloro che, pur avendone diritto, non presentano la domanda nei modi e nei tempi previsti continuano a fruire del diritto al conferimento di supplenze nelle istituzioni scolastiche richieste, ovviamente in subordine a chi fruisce di precedenza assoluta.

 

Mestre, 2 ottobre 2009

snals@snalsvenezia.it  

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO