Approfondimento della notizia pubblicata martedì 18 marzo 2008 - ore 20:46

Argomento: Organici del personale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ORGANICI

Dopo l’informazione da parte dell’USP…i rilievi dello Snals.

Al dirigente dell’USP

p.c. ai dirigenti scolastici

delle Scuole superiori “oggetto di riduzione delle classi”

 

 

 

Oggetto: informazione preventiva sugli organici 2008-2009 del 12.3.2008.

 

Lo Snals Confsal di Venezia, ricevuta l’informazione preventiva sugli organici 2008-2009 per la Scuola secondaria di 2^ grado, per i posti di sostegno, per la scuola primaria, espone quanto segue:

 

1- Scuola secondaria di 2^ grado: mancata autorizzazione di 27 (come da nota integrativa di codesto Ufficio del 13.3.2008) classi richieste dai DD.SS.

L’USP di Venezia afferma che le classi non sono state autorizzate “non rispondendo ai parametri previsti” e cita la normativa in vigore (DM 331/98; DM 141/99; bozza di DI trasmesso con CM 19/2008).

Premesso che i numeri complessivi della dotazione organica sono contenuti in una bozza di DI (e si sottolinea bozza) lo Snals Confsal fa osservare che la mancata autorizzazione di 27 classi produrrà i seguenti effetti:

a)      funzioneranno classi con 28,29,30 e persino 31 alunni, in violazione del DM331/98, art. 18, co. 5 e- aggiunge lo Snals- del DM Interni 26.8.1992, punto 5.0 (massimo affollamento ipotizzabile 26 persone/aula);

b)     le classi con alunni diversamente abili avranno ben più di 20 alunni e alcune classi anche con più portatori di handicap, in violazione del DM 141/99.

 

2- Scuola primaria:  L’incompletezza dell’informazione induce lo scrivente a chiedere quali e quante sono le classi e/o i posti richiesti dai DD.SS. e non autorizzati nonché i motivi del mancato accoglimento della richiesta di istituzione di nuove classi a tempo pieno, il cui totale è fermo a quota 528, nonostante le richieste di alcune scuole e la conversione in legge del D.L. 5.9.2007 che ha ripristinato nella scuola primaria il tempo pieno come modello didattico a 40 ore settimanali, offerto in base alle richieste delle famiglie.

 

3- Posti di sostegno:  Nel prendere atto dell’aumento di 39 posti complessivi in tutti gli ordini e gradi di scuola, lo Snals sottolinea come il nuovo totale di 465 posti in organico di diritto per l’intera provincia di Venezia, continui ad essere assolutamente insufficiente a coprire le esigenze/richieste delle Scuole.

Rileva, altresì, la evidente violazione delle norme relative alla formazione delle classi con alunni diversamente abili (DM 141/99).

 

Per quanto sopra esposto lo Snals Confsal

chiede

 

Per tutti gli ordini di scuola

La verifica del rispetto da parte delle Scuole dell’iter per la formazione delle classi e la determinazione degli organici ( 1- sentire gli organi collegiali; 2- predisposizione della proposta da parte del DS; 3-informazione preventiva alla RSU; 4- invio proposta del DS all’USP).

 

Per la scuola secondaria di 2^ grado:

  • un’immediata verifica delle classi non autorizzate, di cui alla nota USP del 13.3.2008, prot. 4773/C21;

 

  • una  verifica anche del rispetto del numero degli alunni per classe (DM 26.8.1992) sia per le classi “normali” sia per quelle ove siano presenti alunni diversamente abili.

 

Per la scuola primaria:

il completamento dell’informazione come richiesto al punto 2.

Per i posti di sostegno:

il rispetto dei criteri di cui al DM 141/1999 (cfr. punto 3).

 

Diffida

codesto USP a voler osservare  le norme vigenti in materia di formazione delle classi con e senza alunni diversamente abili  e in materia di sicurezza antincendio  e di evacuazione in caso di emergenza.;

significa

che farà tutto quanto nei propri diritti per veder assicurato il rispetto delle sopra richiamate norme, riservandosi, per quanto di necessità, di adire anche le autorità giudiziarie competenti.

 

.

 

Mestre, 17 marzo 2008

                                                                                  Giovanni Giordano

                                                                                  segretario provinciale

 

 

 

 

N.B.   Per la scuola secondaria di 1^ grado:

Ancora in attesa dell’informazione preventiva (come per la scuola dell’infanzia e il personale ATA), lo Snals fa rilevare l’inadeguatezza della scheda allegata alla nota dell’11.3.2008 –prot. 4648/C21 di codesto Ufficio  e inviata ai dirigenti scolastici delle scuole medie e degli istituti comprensivi.

La realtà di molte Scuole non trova rispondenza nelle due fattispecie proposte. Ad esempio: la scuola ove funzionino classi con 34 ore settimanali (33 ore di insegnamento + 1 di mensa) come dovrà rispondere?

 

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO