Approfondimento della notizia pubblicata giovedì 21 febbraio 2008 - ore 19:48

Argomento: Trasferimenti
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

TRASFERIMENTI 2008-2009

Riguarda solo il personale docente di religione cattolica.

 

Il personale docente di religione cattolica può presentare domanda di mobilità a partire dal 17 marzo e fino al 15 aprile 2008.

 

Gli insegnanti di religione cattolica sono titolari in un organico regionale articolato per diocesi. Possono presentare domanda di mobilità per transitare in diocesi diversa di quella di appartenenza, ubicata nella regione di titolarità, se con l’a.s. 2007/2008 hanno almeno due anni di anzianità giuridica di servizio di ruolo.

 

Ai fini della mobilità territoriale per acquisire la titolarità in diocesi di altra regione devono avere una anzianità di almeno 3 anni.

 

I docenti di religione cattolica possono partecipare alla mobilità professionale al solo fine di ottenere il passaggio, per l’insegnamento di religione cattolica, in altro settore formativo.

 

Tutti i movimenti dei docenti di religione cattolica saranno pubblicati entro il 30 giugno 2008.

 

Le rinunce alle domande prodotte potranno essere effettuate entro il 10 giugno 2008.

 

Le domande devono essere redatte in conformità agli appositi modelli:

§      per la scuola dell’infanzia e primaria: all. TR1 per i trasferimenti e all. PR1 per i passaggi;

§      per le scuole secondarie di I e II grado: all. TR2 per i trasferimenti e all. PR2 per i passaggi.

§       

Alle domande di trasferimento vanno allegati i titoli previsti dalla tabella di valutazione e il riconoscimento dell’idoneità ecclesiastica rilasciato dall’Ordinario diocesano delle diocesi di destinazione.

 

Le domande di passaggio debbono essere corredate dai titoli valutabili e dalla specifica idoneità concorsuale e dalla idoneità ecclesiastica dell’Ordinario diocesano di destinazione.

 

A titolo sperimentale per la mobilità relativa all’a.s. 2008/2009 si possono esprimere preferenze per un massimo di 5 diocesi situate o nella regione di appartenenza ovvero, oltre che nella stessa in un’altra regione, per entrambi i ruoli di provenienza degli aspiranti.

 

(Vedi nota del MPI  n. 3033 del 21/2/2008, che trasmette l’ordinanza ministeriale n. 27 del 21/2/2008)

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO