Approfondimento della notizia pubblicata lunedì 10 luglio 2006 - ore 09:47

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

CSA DI VENEZIA

Cose da non credere:

Sospeso il ricevimento del pubblico e le comunicazioni telefoniche.

  SNALS conf.s.a.l.   

segreteria provinciale di Venezia

 

Cose da non credere

 

Il CSA di Venezia sospende il ricevimento del pubblico e le comunicazioni telefoniche.

 

         Nella Scuola, quando terminano le lezioni, inizia la fase finale dell’anno scolastico che comprende attività varie e già programmate e che si concludono in tempi diversi da scuola a scuola; poi per una parte del personale cominciano le vacanze.

Ma non per tutti è così. A parte chi è ancora impegnato in esami, c’è una fetta consistente di persone che vive con ansia il mese di luglio e di agosto, perché in questo periodo per loro si definisce la “sorte” per il successivo anno scolastico.

Parliamo dei precari, innanzitutto, e del personale che è interessato, per scelta o per obbligo o per necessità, alle operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria. Naturalmente parliamo anche dei dirigenti e del personale di segreteria –che sia o non interessato in prima persona alle operazioni … estive-: gran parte di queste incombenze comunque fanno capo a loro.

 

         Ecco una sintesi degli impegni, delle scadenze che si sono susseguite, e continuano, da quando sono terminate le attività didattiche:

  • il 23 giugno era la scadenza per la presentazione delle domande per i docenti, e il 30 per gli ATA per l’utilizzazione e l’assegnazione provvisoria;
  • il 30 giugno scadenze per i precari (scioglimento delle riserve, modifiche e integrazioni alle graduatorie permanenti;
  • il 5 luglio elenchi aggiuntivi per il sostegno e domande di supplenza (modifiche e nuova inclusione);
  • per gli inizi di luglio le scuole determinano e  inviano l’organico di fatto, autorizzano nuove classi e assolvono altri adempimenti;
  • 7 luglio pubblicazione graduatorie provvisorie mobilità annuale per i docenti;
  • 12 luglio scadenza reclami per le graduatorie provvisorie.

Aspettiamo ancora:

  • la pubblicazione delle altre graduatorie provvisorie e i termini per il reclamo, per docenti e ATA;
  • la determinazione del quadro definitivo delle disponibilità per l’organico di fatto, che interessa personale di ruolo, personale da immettere in ruolo, supplenti;
  • operazioni definitive di utilizzazione e assegnazione provvisoria;
  • calendario per le immissioni in ruolo e relative operazioni;
  • calendario per le supplenze.

 

         Come è facile vedere non c’è proprio da stare allegri, soprattutto per coloro per i quali queste operazioni segnano il loro nuovo anno scolastico e, per chi aspetta il ruolo, la propria carriera professionale.

Le norme e le procedure che regolamentano queste operazioni non sono semplici e alla portata di tutti. Molti hanno bisogno di informazioni, di chiarimenti. Gli iscritti Snals si rivolgono a noi e dunque per loro non c’è alcun problema. “Per fortuna c’è lo Snals”.

Ma ci poniamo anche il problema degli altri. Cosa devono fare? Chi si rivolge al proprio sindacato, chi alle scuole, chi direttamente al CSA.

Ahi! Eccolo qui il problema: il sindacato lo trovi, le scuole le trovi, il CSA è chiuso.

Non ci crederete, eppure è così. Leggete qui di seguito la sostanza della nota del CSA di Venezia, prot. n. 7313/1 del 22.6.2006:

 

“…è sospeso - con decorrenza immediata e fino al 15 settembre p.v. –il ricevimento del pubblico nei relativi settori (organici, mobilità, graduatorie permanenti personale docente e ATA), compreso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.). Per lo stesso motivo, verranno altresì interdette, con i predetti uffici, le comunicazioni telefoniche.

Per soddisfare le richieste di informazione, dal I al 15 luglio sarà attivato uno sportello

elettronico …attraverso il quale sarà possibile porre quesiti all’U.R.P.

Superata la fase sperimentale, tale sportello diventerà l’unico strumento di comunicazione

tra l’utenza e l’U.R.P.

La risposta perverrà tramite posta elettronica entro quattro giorni lavorativi dalla data di

immissione del quesito.

 

Commenti? No. C’è tutto in questa breve nota: osservanza delle relazioni sindacali; attenzione e rispetto per l’utenza, di tutte le età e di tutte le condizioni; un’organizzazione del lavoro condivisa dagli stessi lavoratori che devono applicare queste disposizioni; l’efficienza e l’efficacia di un pubblico servizio… . Lo Snals cosa vuole?

 

Incredibile. Sembra di vivere in uno strano mondo.

 

Noi abbiamo fatto le nostre proteste e le abbiamo inviate agli organi competenti. Tuttavia pensiamo che sarebbe utile che ognuno la facesse in prima persona. Chi vuol firmare la protesta che abbiamo predisposto passi in una delle nostre sedi.

A noi la cosa sembra grave, a rigore anche una interruzione di pubblico servizio!

E pensare che questa nota è stata inviata All’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, ai CC.SS.AA. del Veneto, ai Dirigenti Scolastici delle Scuole ed Istituti di ogni ordine e grado della provincia Statali e Paritarie, alla Prefettura di Venezia, alla Provincia di Venezia, al Comune di Venezia, alle Organizzazioni Sindacali provinciali, all’U.R.P. , all’Albo.

Nessuno ha battuto ciglio!

 

 

SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO LAVORATORI SCUOLA aderente alla CONF.S.A.L.

Via A. Aleardi, 80-82- 30172 Venezia-Mestre. tel. 041958464 (2 linee r.a.); fax 041951188.

internet: www.snals.ve.it; e-mail: snals@gpnet.it; televideo di televenezia (canale 44 uhf) -  pagg. 107, 108

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO