Approfondimento della notizia pubblicata giovedì 13 ottobre 2005 - ore 20:02

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ORGANICI
E’ già tempo di organici 2006-2007 per la scuola primaria.
 

 

Il MIUR ha inviato alle scuole la Nota 3 ottobre 2005 (Prot. n.1961/DIP/UO4) sulla determinazione delle dotazioni organiche della scuola primaria per l’anno scolastico 2006/2007.

Intende programmare le scelte che le famiglie effettueranno per l'anno 2006/2007 e quantificare i presumibili fabbisogni orari. Sarà fatta perciò una ricognizione delle scelte operate dalle famiglie nell'anno 2005/2006, e cioè:

•  numero delle classi funzionanti con il solo orario obbligatorio di 27 ore settimanali;

•  numero delle classi funzionanti con orario di 30 ore settimanali, comprensivo dell'orario obbligatorio di 27 ore e delle tre ore facoltative opzionali;

•  numero delle classi funzionanti con orario aggiuntivo dedicato alla mensa e al dopo mensa fino ad un massimo di 37 o 40 ore settimanali.

Poiché per l'organizzazione del tempo scuola facoltativo opzionale si può fare riferimento sia al gruppo classe che a gruppi di alunni appartenenti a classi diverse, ai fini dell'assegnazione delle risorse di organico di istituto, il MIUR chiede di conoscere anche il numero dei Gruppi/Classe istituiti, considerato che tali gruppi, per la loro composizione e per la presenza di alunni provenienti da più classi, possono non coincidere col numero delle classi previste in organico.

La rilevazione dei dati dovrà essere trasmessa a cura di ciascuna direzione didattica o istituto comprensivo al Sistema informativo nel periodo compreso dal 20 al 27 ottobre p.v., secondo una scheda allegata alla nota.

 

Le nostre osservazioni:

Innanzitutto vi ricordiamo che “La proposta di formazione delle classi e di determinazione degli organici della scuola” è materia di informazione preventiva- alla RSU e alle OO.SS.-  nelle relazioni sindacali a livello di singola scuola, di ogni ordine e grado (art. 6 CCNL/2003).

 

Vi ricordiamo anche l’iter per la determinazione degli organici:

Si determina il numero delle iscrizioni alle classi prime, anche tenendo conto del tasso di ripetenza, e si definiscono le caratteristiche e il numero delle ore di insegnamento di ciascuna disciplina (le entità orarie dei curricoli obbligatori) relativi all’ ordine e al grado della  scuola. 

Acquisiti questi dati oggettivi il dirigente scolastico sente gli organi collegiali per valutare insieme ad essi:

le esigenze del piano dell’offerta formativa;

la specificità del contesto territoriale, particolarmente se si tratta di zone montane o di isole;

le condizioni di funzionamento della singola scuola;

la necessità di garantire interventi a sostegno degli alunni in particolari situazioni (dunque portatori di handicap, alunni extracomunitari, ragazzi “difficili”…). 

Poi il dirigente formula la proposta di organico –classi e posti-, della quale informa la RSU, le OO.SS., gli organi collegiali e i dipendenti;  successivamente la inoltra al direttore generale regionale e/o al CSA.

 

Queste indicazioni le trovate nella nostra scheda n. 37 del 4.2.2005, consultabile anche  sul nostro nuovo sito www.snalsvenezia.it: sul lato desto della Home page cliccate su “Le schede dello Snals”.oppure andate alla notizia del 4.2.2005.

 

 

Ed infine: Tornano di attualità tutte le indicazioni, i suggerimenti, i giudizi che abbiamo dato da subito dopo l’entrata in vigore del decreto 59/04. Ed anche le soluzioni che avevamo proposto.

Ad essi rinviamo: andate sul nostro nuovo sito www.snalsvenezia.it; sul lato destro della Home page cliccate su Riforma della Scuola. Alla data del 13 febbraio 2004 trovate il volantino “Governare la Riforma”, con gli allegati.

Le soluzioni hanno gli obiettivi di :

Ø garantire agli alunni lo stesso numero di ore degli anni passati;

Ø introdurre comunque la lingua inglese nelle cinque classi;

Ø individuare spazi per ulteriori attività da offrire alla opzione degli studenti;

Ø salvaguardare la titolarità dei docenti di ogni istituto.

 

Avvertenza finale: se avete difficoltà a trovare la scheda 37 e il volantino “Governare la Riforma” potete chiederceli via fax e via e-mail.

 

 

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO