Approfondimento della notizia pubblicata mercoledì 12 gennaio 2005 - ore 14:14

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

ATTIVITA’ SINDACALE
Passaggio di consegne ai vertici dello Snals-Confsal.
Gino Galati eletto nuovo Segretario Generale

 

Fedele Ricciato, chiamato a nuovo incarico nella Confsal, si è dimesso dalla carica di Segretario Generale.
Il Consiglio Nazionale ha eletto nuovo Segretario Generale Gino Galati, Già Vice segretario nazionale del sindacato.
Galati non è un nome nuovo nello Snals-Confsal e nel sindacalismo autonomo e porta con sé un notevole bagaglio di esperienza e di lotte sindacali.
Già componente della Segreteria Generale dal 1983 al 1991, è nuovamente entrato a far parte dell'organo esecutivo nel 1996 e dal 2001, in seguito al rinnovo della dirigenza del sindacato, ha ricoperto le cariche di Vice Segretario e di Segretario Amministrativo.
La preparazione politico-sindacale e la indiscutibile competenza, il profondo equilibrio politico accompagnato da una grande capacità di dialogo, l'impegno tenace nelle battaglie sempre condotte in piena autonomia, a difesa di tutto il personale della Scuola - docenti, dirigenti, ATA - dell'Università, dell'Afam e amministrativo del Miur, sono i principali elementi che caratterizzano i suoi lunghi anni di militanza sindacale e che il Consiglio ha ritenuto indispensabili per garantire al sindacato una conduzione decisa e autorevole.
Con l'elezione di Gino Galati alla guida dello Snals-Confsal, il sindacato intende perseguire la sua linea politico-strategica nel solco della cultura dell'autonomia.
Tra le linee programmatiche:

·         la difesa della scuola pubblica statale, quale garante del pluralismo culturale e delle pari opportunità costituzionalmente garantite;

·         l'esigenza di un progetto politico-sindacale che, nella continuità dei valori dell'autonomia e della libertà sindacale e in coerenza con le deliberazioni del Congresso del marzo 2003, possa consentire a tutto il personale rappresentato il giusto riconoscimento giuridico ed economico con l'obiettivo di fornire un servizio di istruzione e formazione di qualità;

·         l'impegno per una seria politica del personale fondata sul recupero della dignità professionale e retributiva di tutti gli operatori della Scuola, dell'Università, dell'AFAM, da realizzare attraverso il coinvolgimento ed il protagonismo attivo nei processi di innovazione.

·         l'intervento attivo dello Snals-Confsal nel sollecitare il governo ad aprire il dialogo sociale sulle questioni nodali, specie quelle che hanno ricadute sul personale;

·         la necessità di promuovere una politica di investimenti per Scuola, Università, AFAM e per il personale che opera in tali settori, in coerenza con la strategia di Lisbona su istruzione e formazione;

·         l'immediata apertura delle trattative per il rinnovo dei contratti economici biennali relativi a Università e Afam e del contratto quadriennale per la dirigenza scolastica;

·         le immissioni in ruolo di tutto il personale precario;

·         un aperto confronto sia con gli interlocutori istituzionali, sia con le altre organizzazioni sindacali, con i rappresentanti del mondo dell'economia e della produzione, con l'associazionismo professionale, nonché con le associazioni dei genitori e degli studenti;

·         il rafforzamento della presenza dello Snals-Confsal nella scuola pubblica non statale con l'obiettivo di tutelare sotto il profilo giuridico ed economico il personale che in essa opera;

·         il rilancio organizzativo del sindacato attraverso il coinvolgimento di tutte le strutture, regionali e provinciali, in un rapporto aperto, costante e dinamico con gli organi statutari, con la periferia, con la base tutta, con l'obiettivo di governare i processi in atto nel mondo della conoscenza e della formazione e nel sistema politico-sindacale.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO