Approfondimento della notizia pubblicata lunedì 22 novembre 2004 - ore 00:00

Argomento: Attività sindacale
Personale: Tutto il personale docente
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

CONSULTAZIONE
Lo Snals-Confsal promuove una consultazione su “INTRODUZIONE DI MECCANISMI DI CARRIERA PROFESSIONALE DEI DOCENTI”
Presentazione della consultazione dei docenti sul documento della Commissione art. 22 CCNL 24.7.03 La Commissione di studio ARAN, MIUR e OO.SS., prevista dall’art. 22 del CCNL del 24.07.03 con il compito di elaborare “le soluzioni possibili, definendone i costi tendenziali, per istituire già nel prossimo biennio contrattuale, qualora sussistano le relative risorse, meccanismi di carriera professionale per i docenti”, ha prodotto un documento reso pubblico lo scorso 24 maggio. Tale proposta si fonda sul principio che nella scuola in regime di autonomia (art. 30 del CCNL) la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, ne consegue che l’articolazione della carriera va raccordata con le azioni di competenza dei docenti nella scuola dell’autonomia. Si tratta, dunque, di ipotizzare una carriera che: - - sia strutturata sugli ambiti di autonomia riconosciuti alle istituzioni scolastiche (organizzazione, didattica, ricerca e sperimentazione); - - si svolga lungo due fasce: quella dell’anzianità di servizio e quella della professionalità; - - valorizzi l’impegno formativo dei docenti attraverso la validazione delle competenze acquisite, da parte delle Università, avendo prima definito il peso specifico dei crediti formativi funzionali alla progettazione e realizzazione del piano dell’offerta formativa. I principi guida del documento della Commissione La Commissione si è avvalsa del contributo delle organizzazioni sindacali confederali e dello Snals-Confsal, prospettando soluzioni riconducibili ad una serie di assunti frutto di un processo di mediazione alta tra le diverse posizioni espresse. Tali assunti riguardano: w il pieno rispetto del principio costituzionale della libertà di insegnamento; w l’unicità e la specificità della funzione docente; w la complementarità tra competenze professionali e funzione docente; w l’improponibilità di qualsiasi forma di gerarchizzazione e/o di frammentazione della funzione docente; w l’introduzione di una dinamica retributiva e professionale non legata al solo indicatore dell’anzianità di servizio; w l’oggettività degli strumenti di verifica e di valutazione dei crediti formativi e professionali; w la valorizzazione della scuola dell’autonomia; w il riconoscimento della funzione di un servizio di valutazione per la qualità del sistema dell’istruzione e per il sostegno all’attività di insegnamento. Ai fini dell’introduzione dei meccanismi di carriera professionale dei docenti, la Commissione ha individuato tre elementi di riferimento che sono: 1. l’esperienza professionale (la valorizzazione dell’esperienza quale fattore costitutivo dell’attività d’insegnamento); 2. i crediti formativi (formazione e competenze certificate in raccordo con le finalità del sistema d’istruzione); 3. i crediti professionali (attività e incarichi specifici aggiuntivi rispetto all’insegnamento). Tali elementi, a parere della Commissione, costituiscono un presupposto necessario per assicurare oggettività e trasparenza alle procedure di avanzamento professionale. Infine, nel documento viene proposto un sistema di valutazione elaborato e gestito autonomamente dalle singole istituzioni scolastiche, previa la definizione di standard nazionali. Lo Snals coinvolge i docenti L’introduzione di meccanismi di carriera professionale per i docenti, così come la realizzazione dei cambiamenti derivanti dalle riforme, devono trovare il più ampio coinvolgimento del personale della scuola e in particolare dei docenti, principali protagonisti del sistema scolastico. In tal senso dovranno essere sviluppate strategie di coinvolgimento della categoria, attraverso lo sviluppo di un dibattito culturale, tecnico-scientifico, politico e sindacale che: - - espliciti le ragioni e le finalità della previsione di articolazione della professionalità dei docenti, - - individui gli impatti sul piano professionale ed economico, - - metta in chiaro le problematiche e le ricadute sul piano delle politiche del personale, - - evidenzi gli esiti attesi sul piano della qualità del servizio, - - sottolinei le correlazioni con i processi di innovazione e di cambiamento in atto. Il questionario Lo Snals-Confsal attribuisce un’importanza strategica al rapporto diretto con il personale della scuola e, pertanto, ritiene necessario acquisire orientamenti ed indicazioni coinvolgendo direttamente i docenti attraverso una consultazione ampia e capillare, condotta in modo autonomo. Il questionario proposto è strumento di promozione per la rilevazione di opinioni, percezioni e orientamenti. Gli esiti di tale consultazione possono risultare utili per focalizzare le problematiche, generali e specifiche, relative all’introduzione dei meccanismi di carriera professionale per i docenti e per individuare le scelte più funzionali al miglioramento delle politiche di gestione e sviluppo del personale della scuola. Come evidenziato nella dichiarazione dello Snals-Confsal all’atto della sottoscrizione del documento da parte della Commissione, tale documento è da considerare una base per il confronto con i docenti. La disponibilità di risorse certe e aggiuntive, da destinare esplicitamente a quanto previsto dall’art. 22 del CCNL, resta comunque condizione irrinunciabile per l’avvio della fase negoziale. Il DOCUMENTO DEFINITIVO DELLA COMMISSIONE DI STUDIO è stato pubblicato nell’inserto di "Scuola-Snals" - edizione iscritti - n. 119 del 31 maggio 2004 ed è altresì reperibile sul sito www.snals.it nella rubrica Ultime notizie, Contratto 2002-2005, alla data del 25.5.2004. STRUTTURA DEL QUESTIONARIO Le questioni che vengono affrontate nelle domande fanno riferimento ai contenuti del documento elaborato dalla Commissione di studio, composta da rappresentanti dell’ARAN, MIUR e OO.SS. firmatarie del CCNL. Il documento, reso pubblico il 24 maggio 2004, presenta una ricognizione su alcune ipotesi di sviluppo di carriera professionale dei docenti e un’appendice contenente dati conoscitivi e studi comparativi di supporto all’analisi delle questioni. Il questionario si articola in due parti: Parte 1 - Informazioni di campo In questa parte si intendono raccogliere informazioni relativamente alla situazione individuale e professionale degli insegnanti. Parte 2 - Meccanismi di carriera In questa parte si intendono acquisire le opinioni e gli atteggiamenti prevalenti degli insegnanti relativamente ad alcuni aspetti ritenuti di maggiore rilevanza ai fini dell’individuazione di meccanismi di carriera professionale, non solo possibili, ma realmente condivisi dal personale docente. Le domande sono articolate in sezioni: Sezione A: Percezioni sulla carriera Sezione B: Struttura della carriera Sezione C: Crediti formativi e crediti professionali Sezione D: Valutazione Le parti delle domande evidenziate in corsivo sono tratte dal documento della Commissione di studio. MODALITA’ DI INVIO Le risposte devono pervenire entro il 15 gennaio 2005 Il questionario può essere trasmesso alla Segreteria Nazionale SNALS per posta ordinaria, Via Leopoldo Serra, 5 – 00153 Roma o per fax al n. 06/5897251. oppure, on line, compilando direttamente il questionario sul sito www.snals.it.

 

 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO