Approfondimento della notizia pubblicata sabato 24 gennaio 2009 - ore 12:31

Problema n. 1 – ORGANICI -

Problema n. 1 – ORGANICI -

Quanti alunni per classe?

Cosa dice il nuovo regolamento (Schema del 22.12.2008)

Problema n. 1 – ORGANICI -

 

Quanti alunni per classe?

Cosa dice il nuovo regolamento (Schema del 22.12.2008)

 

Cominciamo oggi a fare delle osservazioni su aspetti specifici degli Schemi di Regolamento, che comunque devono essere sottoposti al vaglio del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione (non il decreto sul dimensionamento), del Consiglio di Stato e della Conferenza unificata Stato-Regioni per i pareri di competenza.

Dopo l’approvazione definitiva da parte del Consiglio dei Ministri andranno alla firma del Presidente della Repubblica.

 

Questo il testo:

 

  • Schema di regolamento recante “Norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola, ai sensi dell'articolo 64, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge  6 agosto 2008, n. 133”.

omissis

Capo II

DISPOSIZIONI COMUNI A TUTTI GLI ORDINI E GRADI DI ISTRUZIONE

Art. 5 – Costituzione delle classi iniziali di ciclo

1. Le classi iniziali di ciclo delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado e le sezioni di scuola dell’infanzia, sono costituite con riferimento al numero complessivo degli alunni iscritti. Determinato il numero delle predette classi e sezioni, il Dirigente scolastico procede all’assegnazione degli alunni alle stesse secondo le diverse scelte effettuate, sulla base dell’offerta formativa della scuola e, comunque, nel limite delle risorse assegnate.

2. Per il solo anno scolastico 2009-2010 restano confermati i limiti massimi di alunni per classe previsti dal decreto ministeriale 24 luglio 1998, n. 331 e successive modificazioni e integrazioni per le istituzioni scolastiche individuate in un apposito piano generale di riqualificazione dell’edilizia scolastica adottato dal  MIUR dintesa con il MEF.

 

 

E queste le nostre brevi CONSIDERAZIONI

 

Sul comma 1:

Al fine di evitare che, sulla base di questa lettura, si pensi che la formazione delle classi sia una prerogativa esclusiva del DS, è bene ricordare che il DS procede alla formazione e alla composizione delle classi nel rispetto delle competenze degli organi collegiali (criteri del consiglio di circolo/istituto e proposte del collegio docenti- artt. 7 e 396 del D. L.vo 297/94-).

 

Sul comma 2:

I limiti massimi di alunni per classe aumentano, dunque, già da quest’anno! (il punto f del verbale dell’11.12.2008 faceva pensare ad altro), eccetto per le istituzioni scolastiche individuate in un apposito piano generale di riqualificazione dell’edilizia scolastica adottato dal  MIUR dintesa con il MEF.

 

Ma quali sono e quando saranno individuate le istituzioni scolastiche e quando sarà pronto l’apposito piano generale di riqualificazione dell’edilizia scolastica… ?

 

Meglio  confermare per tutti, per il 2009-2010, i limiti massimi di alunni per classe previsti dal DM 331/98.

Senza contare che le norme vigenti in materia di sicurezza (Ministero dell’Interno -D.M. Interno 26/8/92;  Ministero dei lavori Pubblici -D.M. LL.PP. 18/12/75 edilizia scolastica;  Legge n. 23/96) escludono numeri superiori a 25 alunni per classe, se non in presenza di deroghe espresse.

 

Webmaster arch. Piero Battistich
ottobre 1996 /gennaio 2004 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO