Approfondimento della notizia pubblicata martedì 22 ottobre 2019 alle ore 07:32

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

LA LEGGE DI BILANCIO

Per la Scuola



LEGGE DI BILANCIO 2020

 

TABELLA III.1-11 SPESA PUBBLICA PER ISTRUZIONE, SANITÀ

Dalle “Raccomandazioni del Consiglio Europeo al Paese”.

Il Consiglio Ecofin del 9 luglio 2019 ha approvato le Raccomandazioni specifiche rivolte all’Italia, nelle quali si chiede di adottare provvedimenti, tra cui la terza:

 

iii) la promozione degli investimenti, l’efficienza della pubblica amministrazione e la tutela della concorrenza.

ALE E DEL LAVORO (4.C)

 

LA PARTE NORMATIVA

(Provvedimenti già emanati o da emanare).

 

  • Prevista la proroga delle misure 'Opzione Donna' e 'APE sociale.

  • Emanato un bando per la selezione di docenti, esperti in materia di scuola digitale.

  • Potenziamento del Piano Nazionale della Scuola Digitale.

  • Aggiornamento del Piano Educativo Individualizzato (PEI).

  • Misure per l’efficienza della PA per prevenire il fenomeno dell’assenteismo e garantire assunzioni mirate favorendo il ricambio generazionale in tempi rapidi e migliorando il grado di digitalizzazione della PA (Legge Concretezza).

  • Presentato un disegno di legge che delega il Governo ad adottare uno o più decreti legislativi per il miglioramento della PA. Le deleghe riguardano la riforma del lavoro alle dipendenze della PA, l’accesso al pubblico impiego, il merito e la premialità e il riordino della disciplina della dirigenza.

  • Disegno di legge per una maggiore semplificazione e codificazione normativa.

  • Previsto un disegno di legge per favorire l’autonomia differenziata delle Regioni.

  • Modifica delle procedure da seguire per la redazione e l’aggiornamento del Piano Educativo Individualizzato (PEI) e le modalità di svolgimento del servizio di istruzione domiciliare da parte dei docenti di sostegno.

  • Approvato un decreto per l’inclusione scolastica per gli studenti con disabilità.

  • Approvato un decreto legge sulla formazione iniziale e sull’abilitazione del personale docente, oltre che per la messa in ruolo di 24.000 nuovi insegnanti.

  • A completamento della manovra di bilancio 2020-2022, alcune misure del DDL per il sostegno e la valorizzazione della famiglia (Family Act) saranno finalizzate alla riduzione dell'abbandono scolastico.

  • Misure per il reclutamento di 120 docenti esperti in scuola digitale e promozione dell’innovazione didattica e digitale sul territorio, per la promozione e la diffusione di nuove metodologie didattiche e la creazione di ambienti di apprendimento innovativi nelle scuole.

  • Politiche di valorizzazione del capitale umano (formazione, ricerca e sviluppo, rientro dei cervelli ad alta specializzazione).

  • A luglio 2019 è stato dato il via libera all’assunzione fino a 53.627 docenti.         

  • Entro la fine del 2019 sarà bandito un concorso ordinario per coprire 16.959 posti della scuola dell’infanzia e primaria.               

     

     

     

    LA PARTE ECONOMICA

     

    La spesa per istruzione in rapporto al PIL si attesta in media al 3,4% nel quinquennio 2015-2019 (3,4% nel 2017).

    Le risorse sono ben lontane da annunci e intese. Non vi è, infatti, alcun riferimento al rinnovo dei contratti dei dipendenti statali. Certo. Ci dicono che la volontà politica ci sarebbe, mancano le risorse economiche.

E’ pur vero che l’iter che porta all’approvazione della legge di bilancio è appena all’inizio, ma allo stato attuale i fondi per la scuola sono insoddisfacenti.Nel Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 09 del 16 Ottobre 2019 sul “ decreto fiscale e disegno di legge di bilancio 2020”, a  proposito del rinnovo dei contratti pubblici – non più di una frase generica e inutile:

 Sono ampliati gli stanziamenti del triennio 2019-2021 per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego del comparto Stato.

Per l’aumento di stipendio per tutto il personale della PA sarebbe stanziato 1 miliardo di euro diviso  in due tranche: una con decorrenza  dal 2020 e l’altra dal 2021.

A queste risorse si aggiungono  1,775 miliardi già stanziati dalle precedenti leggi finanziarie.

L’importo degli aumenti per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, potrebbe essere di +1,3% nel 2019, +1,65% nel 2020 e +1,95% nel 2021.

Dunque un totale di 2,775 mld per il rinnovo dei contratti di tutti i 3 milioni di dipendenti statali,  per tutto il triennio 2019 2021 .

 

 
 
 Argomento generale
 LE SCHEDE DELLO SNALS
 C.C.N.L.
 TRASFERIMENTI
 CONTRATTI A TEMPO DET.
 CONTRATTO A TEMPO INDET.
 ATTIVITA' SINDACALE
 PENSIONI E PENSIONATI
 SVILUPPO  PROF. DOCENTE
 E.N.A.M.
 ORGANICI DEL PERSONALE
 MOBILITA' ANNUALE
 r.s.u.
 CONCORSI ORDINARI E RIS.
 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO