Approfondimento della notizia pubblicata lunedì 16 aprile 2012 alle ore 15:01

Argomento: Argomento generale
Personale: Tutto il personale in servizio
Scuola: Tutti gli ordini e gradi di scuola

INVALSI

Definire un ruolo preciso della valutazione di sistema effettuata dall’INVALSI.

La scorsa settimana si è svolto un incontro con i funzionari dell’INVALSI, a titolo di informativa rispetto ai programmi  dell’Istituto per il 2012.

Il nuovo commissario straordinario ha presentato alle OOSS la linea d’azione dell’INVALSI sottolineando la volontà dell’Ente di porsi con un ruolo di rafforzamento e supporto alle scuole dell’autonomia.

Le prove si svolgeranno nelle date già calendarizzate:

9 e 11 maggio per la scuole secondaria di I grado e la primaria,

saranno spostate al 16 maggio per la secondaria di II grado, al fine di favorire le operazioni elettorali nelle sedi interessate,

confermata la data del 18 giugno per la prova nazionale dell’ Esame di stato della secondaria di I grado.

 

L’Ente intende restituire le prove alla singole scuole nella seconda metà del prossimo mese di luglio, fornendo i dati disaggregati per classe,per contesto, per piani cognitivi,  con un supporto interpretativo legato ai diversi criteri.

E’ in programma la costruzione di una banca dati di prove da rendere disponibile via web per ogni singola scuola o docente, in ogni periodo dell’anno.

Riguardo alla prova nazionale dell’esame di Stato l’INVALSI sta predisponendo l’acquisizione delle schede corrette in formato elettronico, perciò sia la ricezione delle prove, che la trasmissione dei risultati sarà effettuata con supporto informatico.

 

 

Lo SNALS CONF.SAL , nell’occasione, ha ribadito l’importanza di definire un ruolo preciso della valutazione di sistema effettuata dall’INVALSI, differente dalla valutazione formativa a cui docenti sono chiamati nel rispetto degli obblighi professionali e delle  norme contrattuali.

Tale ambiguità ha portato ad un’evidente sovrapposizione di ruoli da parte del  docente che è chiamato a valutare e al tempo stesso rientra nel sistema valutato.

Lo SNALS ha chiesto che l’INVALSI definisca in modo preciso i ruoli,il senso della rilevazione e i relativi compiti,  al fine di garantire trasparenza nelle procedure e attendibilità nei risultati.   Lo SNALS ha ribadito che le prove INVALSI non possono considerarsi una “cura” per le difficoltà che quotidianamente la scuola vive, ma al massimo una rilevazione di alcuni sintomi, dall’analisi dei quali ogni singola scuola autonoma dovrà  eventualmente ripensare il proprio progetto formativo.

novità afferente la trasmissione dei dati con supporto informatico.

 
 
 Argomento generale
 LE SCHEDE DELLO SNALS
 C.C.N.L.
 TRASFERIMENTI
 CONTRATTI A TEMPO DET.
 CONTRATTO A TEMPO INDET.
 ATTIVITA' SINDACALE
 PENSIONI E PENSIONATI
 SVILUPPO  PROF. DOCENTE
 E.N.A.M.
 ORGANICI DEL PERSONALE
 MOBILITA' ANNUALE
 r.s.u.
 CONCORSI ORDINARI E RIS.
 

home page

lA STRUTTURA

la scuola

IL personale

gli argomenti

l'attivita'

le schede

L'ARCHIVIO